AREA RISERVATA
Utente
Password
 
 
Ti sei dimenticato la password? CLICCA QUI!
DATA: 25-10-2012 - Tutte
TITOLO: L'Unione e le Confederazioni ricevute dal Presidente della Camera Gianfranco Fini

TESTO:

Si riporta il Comunicato congiunto emesso a seguito del suddetto incontro: "" Il Presidente della Camera dei Deputati, Gianfranco Fini, ha ricevuto, il 24.10 2012, a Montecitorio le Associazioni dei combattenti civili e militari in rappresentanza delle famiglie dei caduti e dei dispersi in guerra, dei mutilati e invalidi di guerra e per servizio, delle vittime del terrorismo e del dovere. Le Associazioni hanno espresso preoccupazione in merito alla disposizione contenuta nel disegno di legge di stabilità 2013 (Atto Camera 5534-bis, art. comma 17) con la quale si assoggettano all'imposta sul reddito delle persone fisiche le pensioni di guerra, le relative indennità accessorie, gli assegni connessi alle pensioni privilegiate ordinarie, le pensioni connesse alle decorazioni dell'ordine militare d'Italia e i soprassoldi connessi alle medaglie al valore militare. Il Presidente della Camera Fini ha rinnovato l'auspicio, già espresso pubblicamente nei giorni scorsi, riguardo l'eliminazione dal testo del provvedimento di detta disposizione, sottolineando come i benefici economici riconosciuti a tali categorie di cittadini rappresentino provvidenze di natura risarcitoria. Il riconoscimento di tali agevolazioni, prima ancora che doveroso sul piano giuridico, rappresenta un impegno morale per lo Stato e le sue Istituzioni che hanno il dovere di essere solidali con coloro che sono stati gravemente colpiti in relazione ad eventi tragici della storia del nostro Paese o che si sono distinti per particolari meriti al servisio dell'Italia. Il Presidente Fini ha assicurato il più fermo sostegno alle ragioni delle Associazioni, preannunziando una immediata iniziativa presso il Governo, volta alla risoluzione della questione. All'incontro hanno preso parte i rappresentanti di tutte le Associazioni interessate e colpite dal particolare articolo della legge di Stabilità 2013 "". Per U.N.M.S. Lombardia, lo scrivente è stato partecipe e interessato testimone del particolare e significativo evento svolgendo una attiva azione di rappresentanza e divulgazione del preoccupante provvedimento di legge fortemente punitivo ed irriconoscente nei confronti di quanti hanno servito lealmente e fedelmente l'Italia. Santo Meduri

« Indietro