AREA RISERVATA
Utente
Password
 
 
Ti sei dimenticato la password? CLICCA QUI!
DATA: 09-02-2015 - Tutte
TITOLO: "Giorno della Memoria" in Lombardia

TESTO:

Martedì, 3 febbraio, con inizio alle ore 14,30, presso l'Aula del Consiglio regionale della Lombardia di Palazzo Pirelli, si è svolta la cerimonia solenne di commemorazione della "Giornata della Memoria dei Servitori della Repubblica caduti nell'adempimento del dovere", istituita con l.r. n. 10 del 03.05.2004. La Regione Lombardia, prima in Italia, riconoscendo l'alto valore civile e morale dei Servitori della Repubblica caduti nell'adempimento del dovere, ha istituito la giornata della memoria per commemorare ogni anno, in forma solenne, tutte le vittime del terrorismo, della mafia e di ogni forma di criminalità. Su specifico invito della Regione all'importante avvenimento, il Consiglio Regionale U.N.M.S. con tutte le sue Sezioni Provinciali ha partecipato all'importante manifestazioni con i propri rappresentanti ed i rispettivi Labari, dando segno, ancora una volta, di grande rispetto del ricordo e della memoria di tutti i Caduti per Servizio in difesa delle Istituzioni e della Sociatà democratica. Nell'Aula consiliare , alla presenza delle Autorità civili e militari, degli Assessori e Consiglieri regionali, della signora Gabriella Vitali, vedova del Maresciallo della Polizia di Stato Luigi D'Andrea, ucciso con il collega Renato Barbolini dalla banda Vallanzasca in un conflitto a fuoco al casello autostradale di Dalmine il 6 febbraio 1977, dei familiari dell'agente di Polizia municipale Nicolò Savarino, ucciso nel gennaio 2012 alla Bovisa di Milano, e del Carabiniere Giovanni Sali, ucciso a Lodi nel novembre 2012, delle rappresentanze militari delle Forze Armate e dell'Ordine, degli esponenti delle Associazioni delle Vittime del Dovere e per Servizio Istituzionale, il Presidente del Consiglio Regionale, Raffaele Cattaneo, ha dato inizio alla commemorazione. Ha fatto seguito, l'interevnto dell'Assessore Regionale alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione, Somona Bodonali, su delega del Presidente della Regione Roberto Maroni. E' stato osservato, poi, un momento di raccoglimento, presentati gli Onori ai Caduti da una delegazione delle Forze Armate e dell'Ordine in uniforme e dalle Associazioni più rappresentative presenti, la tromba ha intonato il Silenzio fuori ordinanza, con tutti i partecipanti in piedi in solenne silenzio. Foto ricordo e scambio di saluti tra i partecipanti hanno concluso l'importante avvenimento. La Segreria UNMS Lombardia

« Indietro